Consegna entro 48 ore ovunque in Europa

28 July

Possiamo viaggiare con CBD?

Viaggiare con CBD in Francia: cosa dovresti sapere?

La Francia è uno dei paesi che autorizzano la produzione, il consumo, la commercializzazione del CBD in diverse forme. Lo scopo di queste diverse regole è condividere con le diverse persone con i benefici del CBD.

In realtà, la molecola di cannabis, i cui effetti più temuti è il THC. Il consumo di cannabis può causare dipendenza nella persona che la prende. Può anche causare effetti psicotropici e avere gravi conseguenze sui consumatori.

Se il CBD è ammesso in Francia, è perché è possibile estrarlo senza THC. È vero che c'è una piccola dose che può scivolare lì. Pertanto, la legislazione francese ammette solo il CBD con un tasso dello 0,3% di THC. Pertanto, la vendita di marijuana e erba di cannabis rimane vietata in Francia come in molti paesi europei. Le altre formule CBD sono considerate illegali. Un prodotto CBD con un contenuto di THC superiore allo 0,3% non è ammesso in Francia.

In passato, la soglia di THC richiesta era dello 0,2%, ma a favore di una nuova legge in questo settore, il tasso è stato rivisto.

È quindi possibile viaggiare in Francia con prodotti contenenti CBD. Tuttavia, questi derivati ​​del CBD devono soddisfare i vari requisiti legislativi in ​​Francia. L'Olio CBD a spettro completo Quindi non può essere ammesso di attraversare il territorio francese.

Inoltre, in conformità con gli standard doganali francesi, è possibile avere determinati prodotti su di te durante un viaggio quando questi ultimi non sono citati dalla legge sull'oppio. Si scopre che il CBD non rientra in questa legge. Pertanto, non dovresti farlo prima di attraversare i confini con CBD in Francia.

Ma nonostante questa autorizzazione, quando hai su di te Olio CBD contro il dolore, Alcuni controlli possono essere effettuati dalle autorità doganali. Il prodotto verrà collocato nell'area grigia. L'obiettivo è quello di eseguire la sua analisi per garantire che soddisfi davvero i vari requisiti del paese.

Questo è un processo completamente normale. Ma l'operazione può richiedere del tempo. Quindi rischi di essere ritardato sul tuo volo.

Ma non sei obbligato a attraversare questo passaggio. Per questo, è necessario disporre di un certificato fiscale. Inoltre, è importante ottenere un prodotto sigillato.

Questi sono elementi che attestano la natura del prodotto che hai. Inoltre, è possibile sapere se è il CBD di qualità. In effetti, le autorità sono informate in relazione al tasso di THC presente in Olio CBD.  

Viaggiare con CBD nell'Unione Europea: cosa dovremmo sapere

In generale, nell'Unione europea, è ammesso di acquistare petrolio CBD, puoi anche attraversare i confini. Pertanto, non dovrai preoccuparti delle usanze di questi paesi durante il trasporto. È anche lo stesso quando si tratta di consumarlo nei paesi dell'Unione europea. Non c'è bisogno di preoccuparsi. Tuttavia, ci sono alcune disposizioni preliminari da assumere a rischio di essere arrestati.

In effetti, ci sono alcuni paesi in cui puoi portare liberamente il petrolio di CBD all'Unione europea. Questi sono paesi come Francia, Finlandia, Belgio, ecc. Ma ci sono destinazioni che non offrono questa libertà. Questi sono paesi come l'Irlanda del Nord e il Regno Unito.

Se provi ad attraversare questi bordi con olio di CBD, potresti avere problemi con la dogana.

È vero che in generale la legge autorizza il Regno Unito l'uso del CBD. Ma deve essere usato per scopi diversi da ricreazione. Quindi chiunque cerchi di portare il CBD in tale paese deve fornire la prova che è per il proprio consumo e non per una vendita. Altrimenti, questa persona è esposta a reclusione fino a due anni. Inoltre, a questa persona verrà ordinato di pagare una multa fino a 2 milioni di euro.

Possiamo andare in Canada con CBD?

In conformità con le convenzioni delle Nazioni Unite sulle droghe narcotiche, il CBD è considerato una sostanza controllata. Questo status internazionale di sostanza controllata lo rende anche una sostanza regolamentata in Canada. Pertanto, il CBD e i suoi derivati ​​sono regolati dalla legge sulla cannabis.

In precedenza all'attuazione di questa legge, le varie attività relative al CBD erano illegali. Se non diversamente prescritto legislativo. Prima di questa legge, era la legge che regolava determinate droghe e altre sostanze che governavano l'uso di CBD. Questa sostanza era anche soggetta a controllo molto rigoroso.

In effetti, la legislazione proibiva la produzione, il marketing, l'esportazione, la vendita di CBD senza espressi autorizzazione per motivi medici o scientifici.

In conformità con la legge sulla cannabis, la vendita, la produzione, il possesso e la distribuzione della cannabis rimangono rigorosamente controllati.

Questo regolamento non vieta la cannabis negli adulti in Canada. Molte restrizioni sono fatte in termini di età per proteggere i bambini dalla cannabis e dai loro derivati.

Sebbene la cannabis sia ammessa per gli adulti, è ancora vietato attraversare il confine con la cannabis o i prodotti realizzati in cannabis di cui fa parte il CBD.

Questa restrizione non fa eccezione. Pertanto, nessuna dose di CBD è quindi autorizzata ad attraversare i confini del Canada.

Anche quando viaggi da una destinazione in cui il CBD è legalizzato, non si è ammessi di incrociarsi. Il divieto si applica anche allo spostamento nella direzione opposta. Vale a dire che quando vuoi viaggiare in un paese che ammette l'uso del CBD, non puoi lasciare il territorio canadese con questa sostanza.

Quindi quando entri in Canada con CBD per stress, devi dichiararlo all'agenzia di servizi di frontiera del Canada. Altrimenti, sei colpevole di un crimine molto grave. Per questo, puoi essere perseguito dalle autorità competenti del paese.

Esci dal Canada con la cannabis

Se è vietato penetrare nel territorio canadese con la cannabis, è anche vietato lasciare il territorio canadese con il CBD. Non importa la dose che hai su di te.

In effetti, un tale atto ti espone a sanzioni. Puoi essere sanzionato sia dalla parte del Canada che dalla parte del tuo paese di destinazione. È vero che questa sostanza è autorizzata in diversi paesi del mondo. Ma una buona maggioranza non ammette sempre i prodotti CBD. Sei responsabile di prendere le informazioni necessarie rispetto al tuo paese di destinazione. Pertanto, saprai se la destinazione del paese o meno ammette i derivati ​​della cannabis, incluso il CBD.

La negligenza da parte tua potrebbe far valere procedimenti molto grandi che potrebbero portare a sanzioni.

Il caso degli Stati Uniti

La legislazione sulla cannabis e sui suoi derivati ​​varia da uno stato all'altro. La cannabis è autorizzata in alcuni stati degli Stati Uniti. Tuttavia, questo possesso non è conforme alle leggi federali. Pertanto, non è consigliabile attraversare i bordi con CBD. Non importa la forma in cui lo trasporti. Anche se vai in uno stato che ha legalizzato la cannabis e i suoi derivati, si consiglia di astenersi dal fare il viaggio con il CBD.

Inoltre, l'accesso al territorio degli Stati Uniti può essere rifiutato se hai consumato una sostanza proibita basata sulla cannabis. Inoltre, quando fai un viaggio negli Stati Uniti come parte di un viaggio nelle industrie della cannabis. L'accesso al territorio può essere rifiutato.

Gli Stati Uniti costituiscono quindi un paese a cui non è consigliabile fare un viaggio con CBD.

Una delle difficoltà con Olio CBD Negli Stati Uniti è che la legislazione lo considera un farmaco. Pertanto, sarà quindi necessario disporre di una prescrizione per poter attraversare il confine se necessario.

Viaggiare con CBD in un paese non autorizzato: quali sono i rischi?

Le sanzioni relative al trasporto di CBD in paesi non autorizzati variano da uno stato all'altro. In effetti, in alcuni casi il possesso di queste sostanze può causare un'ammenda. In altre situazioni, la persona coinvolta può essere imprigionata per i dettagli di sorprendente.

È quindi necessario prendere le disposizioni richieste per evitare di essere bloccato per tale reato. È per questo motivo che si consiglia di prendere le informazioni prima di qualsiasi viaggio in un altro paese. In effetti, è possibile chiamare i costumi del paese di destinazione per saperne di più sui requisiti legislativi in ​​questo settore.

Inoltre, si consiglia di evitare elementi che sarebbero confusi. Il fiore CBD non è facilmente identificabile. Potrebbe essere erroneamente confuso con la marijuana. Un errore che potrebbe farti passare un momento molto spiacevole. Per evitare una situazione del genere, l'opzione migliore è optare per l'olio di CBD. È un prodotto che è facilmente identificabile.

Come trasportare l'olio di CBD durante un viaggio?

Se in alcuni casi è possibile trasportare petrolio CBD nel paese di destinazione, è necessario prendere alcune disposizioni

  • Quando il viaggio è in aereo

Il petrolio CBD deve essere trasportato nel bagaglio a mano e non nei bagagli a mano. Deve anche essere chiuso ermeticamente. Inoltre, deve essere nella sua confezione originale. Dovresti anche essere presente sull'aereo durante il trasporto.

Inoltre, dobbiamo rispettare la soglia di capacità richiesta dalla società di trasporto e dal paese di destinazione e dalla società di trasporto. Inoltre, la bottiglia deve essere mescolata con gli altri prodotti che hai. È importante non trattare il CBD come se fosse un prodotto illegale.

  • Quando il trasporto è effettuato in auto, non ci sono requisiti di imballaggio.

Prendi il CBD sul tuo aereo

Non è solo la tua destinazione che puoi prendere il tuo CBD. Hai la possibilità di prendere il CBD per il viaggio. CBD può aiutarti a limitare il dolore durante il viaggio. Il viaggio in aereo può durare per diverse ore. Che porta a una sensazione di disagio. Questo fenomeno si materializza dal dolore che il CBD lenile.

Il CBD può anche evitare di avere attacchi d'ansia sull'aereo. In effetti, potrebbe accadere che durante il viaggio si verifichi una crisi di ansia. Il CBD può aiutarti a farcela. Anche il CBD a dormire Ti aiuterà a dormire durante il viaggio. Può anche alleviarti dallo stress.

Quindi puoi prendere qualche minuto prima di salire sull'aereo.

Cosa dovremmo ricordare?

La legge varia da uno stato all'altro in materia di CBD. Ci sono alcuni paesi ai quali è possibile viaggiare con CBD. Ci sono altri stati che non lo ammettono. Diverse accordi devono quindi essere prese prima di fare un viaggio con il CBD.

Dobbiamo scoprire i requisiti del paese di destinazione in termini di CBD. Per i paesi che ammettono il CBD, è consigliabile avere un certificato e una ricevuta fiscale. Inoltre, è necessario assumere il formato che soddisfa i requisiti della società di trasporto. Molte sanzioni sono previste in caso di non conformità con queste diverse regole.

TI PIACERÀ

Quanto dura il ritiro THC?
10 August
Quanto dura il ritiro THC?
LEGGI L'ARTICOLO
CBD ed effetti collaterali: cosa sapere
09 August
CBD ed effetti collaterali: cosa sapere
LEGGI L'ARTICOLO
HHC: un cannabinoide più pericoloso di THC?
09 August
HHC: un cannabinoide più pericoloso di THC?
LEGGI L'ARTICOLO
CONSEGNA GRATUITA

Da 80 € Acquisto

72h.

avec l'option Chronospost

PAGAMENTO SICURO

Sécurité par 3D Secure

Coltivato in Svizzera

Distribution France & Europe

Non ci sono articoli nel tuo carrello.