Consegna entro 48 ore ovunque in Europa

04 July

La tua rapida guida alle leggi che regola la cannabis in tutto il mondo

Questi ultimi anni, Cannabis E i prodotti contenenti componenti di cannabis sono una delle materie topiche nel settore delle scienze della vita.

Molti paesi ora consentono all'uso medico della cannabis di affrontare molte condizioni, tra cui dolore cronico, cancro, sclerosi multipla e molti altri. Inoltre, sempre più paesi hanno recentemente autorizzato l'uso ricreativo della cannabis. Infine, canapa (Cannabis coltivata senza sostanze psicotropiche) è un'altra industria in forte espansione al mondo.

Sebbene ci siano trattati internazionali, produzione, distribuzione e consumo di sostanze controllate (compresa la cannabis) sono ancora tradizionalmente regolati da ciascun paese individualmente (anche all'interno dell'UE). Alcuni paesi considerano ancora la cannabis come una pericolosa sostanza illecita.

Il panorama legale della cannabis e dei suoi prodotti è quindi molto frammentato e complicato, il che rende difficile qualsiasi coinvolgimento nell'industria della cannabis.

Questo articolo è una raccolta e una rapida guida alle leggi sulla cannabis in tutto il mondo. Quindi, ogni volta che visiti una nuova regione, dovresti dare una rapida occhiata a scoprire se riesci a consumare liberamente la cannabis in questa regione o meno.

Leggi che regolano la cannabis in tutto il mondo

 

In Europa:

Attualmente, il consumo di cannabis è in varie fasi di legalità e depenalizzazione in alcuni paesi europei. Tra questi paesi ci sono la Repubblica Ceca, il Portogallo, la Russia, la Croazia, la Spagna, l'Ucraina e la Svizzera. Tuttavia, rimane illegale ovunque in Europa.


In Francia :

Il governo francese pubblicò un decreto nel febbraio 2022 che autorizza la coltivazione della cannabis medica e lo sviluppo del suo settore.

Sebbene il decreto sia entrato in vigore il 1 ° marzo 2022, i legislatori devono attuarlo.

La legislazione specifica solo le condizioni e le procedure per la coltivazione e la produzione di cannabis per uso medico.

Il decreto ha modificato alcune parti del codice di salute pubblica francese per consentire cultura, produzione, produzione, trasporto, importazione, esportazione e detenzione della cannabis e dei suoi derivati ​​sotto l'autorizzazione medica.

L'agenzia nazionale per la sicurezza dei medicinali e dei prodotti sanitari (Ansm) Supervisionare la creazione della catena di approvvigionamento nella cannabis medica.

La Francia ha una delle più rigorose politiche nell'Unione europea (UE) in termini di cannabis, sebbene abbia uno dei più alti tassi di consumo di cannabis in Europa.

Chiunque possieda la cannabis è esposto a una pena detentiva che può salire a un anno e una multa di oltre $ 4.000. Importazione, esportazione, trasporto, possesso, fornitura e consegna illegale di cannabis possono essere sanzionati da condanne più pesanti.

Tuttavia, la Francia ha impostato una multa sul sito di € 200 nel 2020, riducibile a € 150 se viene pagato entro 15 giorni o pagato a € 450 se viene pagato dopo 45 giorni.

Sebbene la Francia sia il primo produttore di canapa dell'UE, la maggior parte delle piante viene utilizzata per scopi industriali.

Tuttavia, la vendita di Prodotti CBD è apparso sul mercato francese e i negozi CBD sono fioriti negli ultimi anni, ma come vendita di Fiori di CBD non è regolamentato, è stato oggetto di preoccupazioni politiche negli ultimi anni.

La vendita di CBD è legale solo se non contiene THC. Altrimenti, può essere considerato un narcotico dalle autorità.

Di conseguenza, la vendita di fiori di CBD è stata oggetto di restrizioni.


In Swiss:

La cannabis è spesso commercializzata illegalmente sotto forma di marijuana/erba (fiori di cannabis secchi) o hashish (resina di cannabis). Queste sostanze proibite contengono tetraidrocannabinolo (THC).

Il THC ha un effetto dannoso e può essere pericoloso per la salute.

Il fattore decisivo per la classificazione come farmaco proibito è la quantità di THC contenuta in a Prodotto di cannabis. Se il contenuto di THC supera l'1 %, il prodotto è vietato. Haschisch è vietato indipendentemente dal contenuto del THC.

Se vieni sorpreso a consumare cannabis, puoi essere condannato a una multa piatta di 100 franchi.

Prodotti a base di cannabis sono autorizzati se contengono meno dell'1 % di THC. Ad esempio, si tratta di fiori di canapa, oli profumati, unguenti e gocce che vengono ingerite.

Sei anche autorizzato a coltivare la canapa su base privata, a condizione che il contenuto di THC della varietà di cannabis sia inferiore all'1 %.

Anche nel caso di prodotti a base di cannabis con un basso contenuto nel THC, i fornitori devono in particolare rispettare un'intera serie di regolamenti. Le regole si applicano anche alla sostanza attiva non intoxicante che è cannabidiolo (CBD). La Svizzera ha sviluppato un opuscolo sui prodotti CBD, principalmente destinati ai fornitori.

Bottiglia CBD

Nelle Nederlands

La legge sull'oppio olandese distingue i farmaci con un basso rischio di danneggiamento (droghe morbide) Farmaci ad alto rischio di danneggiamento (droghe dure). La cannabis appare nella categoria di droghe morbide, il che significa che il suo uso, il possesso e il commercio sono vietati dalla legge olandese all'oppio, ma tollera apertamente in determinate circostanze dalla politica ufficiale.

I pazienti hanno accesso alla cannabis medicinale nella loro farmacia, a condizione che abbiano una prescrizione. La cannabis può anche essere ottenuta in "caffetterie" perché sono tollerate la vendita e il possesso di piccole quantità di cannabis (meno di 5 grammi) per uso personale. Tuttavia, la qualità della cannabis medicinale ottenuta nelle farmacie è meglio protetta perché è soggetta a regolamenti rigorosi.

La violazione della legge olandese all'oppio a causa di una cultura, importazione, possesso o promozione illegale può costituire un reato e c'è il rischio di elevate sanzioni penali (reclusione fino a dodici anni o bene).

L'uso ricreativo della cannabis è apertamente tollerato nei Paesi Bassi. La coltivazione di cinque cani o meno piante domestiche non è oggetto di procedimenti giudiziari, secondo le direttive del governo olandese.

In conformità con le direttive nazionali, la vendita al dettaglio di cannabis ricreativa ai consumatori è tollerata se i bar soddisfano i criteri hanno affermato Ahoj-G: nessuna pubblicità flagrante, nessun droga dura, nessun fastidio, nessun cliente minore e nessuna grande quantità. La vendita di cannabis su piccola scala è quindi un crimine dal punto di vista legale ma non è continuata a determinate condizioni. D'altra parte, la cultura e la fornitura di cannabis ricreativa per le caffetterie rimangono strettamente illegali.


In Spagna :

La coltivazione della cannabis per scopi di ricerca, medica e scientifica è vietata senza autorizzazione dell'agenzia spagnola per medicinali e dispositivi medici (Aemps).

Ad oggi, l'AEMPS ha concesso nove autorizzazioni a coltivare la cannabis a nove entità a fini di ricerca.

Inoltre, altre cinque società hanno ricevuto autorizzazioni per la produzione e/o la produzione di cannabis e i suoi prodotti per scopi medici e scientifici.

Cinque per le colture per la ricerca, incluso uno per un contenuto inferiore allo 0,2% di Thc, una licenza per le culture solo a scopo educativo e due per culture per scopi medicinali.

Poiché la cannabis medicinale non è regolata in Spagna, la coltivazione della cannabis o la produzione di derivati ​​per il marketing è autorizzata solo nel caso di esportazione in una società debitamente autorizzata nel suo paese di origine.

L'articolo 368 del codice penale spagnolo criminalizza la coltivazione della cannabis quando promuove, incoraggia o facilita il consumo illegale di droghe e prevede una pena detentiva da tre a sei anni.

Tuttavia, la giurisprudenza prevede che la cultura e il possesso di sostanze narcotiche che non sono destinate al traffico ma al consumo personale e ad alcune ipotesi di consumo condiviso in cui non esiste uno scopo o un rischio di diffusione, sono privi di sanzioni. Di conseguenza, se questa cultura non è destinata agli scopi menzionati, ma solo per il consumo di auto -consumo all'interno di un'organizzazione, è effettivamente un atto di impunità.

Inoltre, la legislazione sulla sicurezza spagnola stabilisce che "consumo o possesso" di "droghe tossiche, narcotici o sostanze psicotropiche, anche se non sono destinate al traffico, in luoghi, strade, stabilimenti pubblici o trasporti pubblici" è considerato un reato grave e un reato grave e impone sanzioni che vanno da 600 a 30.000 euro.


In America:

Negli USA :

Negli Stati Uniti, la marijuana è illegale a livello federale, per uso adulto o medico. La cannabis appare nell'elenco delle sostanze controllate dell'allegato I, il che significa che è classificato come un forte potenziale di abuso e che non ha alcun uso medico riconosciuto.

Tuttavia, nonostante lo status illegale della marijuana a livello federale, la maggior parte degli stati americani ha legalizzato la cannabis per uso medico o per gli adulti. Nel 2013, il Ministero della Giustizia ha dichiarato che non si sarebbe impegnato a bloccare le leggi che legalizzavano la cannabis a livello di Stati, a condizione che questi ultimi regolamenti adottati mirassero a limitare le vendite a minori, traffico interstatale, attività illegali di cartelli e bande, come così come incidenti e violenza eccessiva legata alla cannabis.

Questa tenue politica di "fiducia ma verifica" è rimasta in gran parte in atto, il governo federale in genere si rifiuta di dedicare risorse all'applicazione delle leggi federali negli stati legali. Sebbene siano ancora illegali a livello federale, molti stati ora hanno dispensari legali di cannabis.

 Leggi sulla cannabis negli Stati Uniti

In Canada :

Il governo del Canada ha legalizzato, regolamentato e limitato l'accesso alla cannabis il 17 ottobre 2018.

Ai sensi della legislazione federale:

  • Gli adulti possono avere fino a 30 grammi di cannabis legalmente prodotti.
  • Gli adulti possono crescere fino a quattro piante di cannabis per famiglia.
  • L'età minima per l'acquisto e il consumo è di 18 anni, ma le province possono aumentare questo limite di età
  • La produzione di cannabis autorizzata è controllata dal governo federale
  • La distribuzione e la vendita di cannabis sono controllate dal governo provinciale.

In Uruguay:

La cannabis è legale in Uruguay ed è una delle droghe più usate della nazione.

Il presidente José Mujica ha firmato una legge volta a legalizzare la cannabis ricreativa nel dicembre 2013, rendendo l'Uruguay il primo paese nell'era moderna a legalizzare la cannabis.

Nell'agosto 2014, l'Uruguay ha legalizzato la coltivazione di un massimo di sei piante domestiche, nonché la formazione dei club culturali, un regime di dispensari di marijuana controllati dallo stato e la creazione di una cannabis di un istituto di regolamentazione (Instituto de Regulación Y Cannabis o IRCCA).

Nell'ottobre 2014, il governo ha iniziato a registrare i club dei coltivatori, a loro volta autorizzati a coltivare un massimo di 99 piante di cannabis all'anno; Nell'agosto 2015, c'erano 2.743 coltivatori personali registrati. Dopo un lungo ritardo nell'attuazione della vendita al dettaglio della legge, nel 2017, sedici farmacie sono state autorizzate a vendere cannabis su base commerciale.

Alcuni dettagli del modello normativo uruguaiano sono ancora in fase di sviluppo, ma in questa fase iniziale, due tipi di erbe di cannabis sono in vendita legalmente, con un contenuto relativamente basso del 2% del Thc (al 5 e 7% di CBD). La cannabis verrà venduta in packaging semplice e senza marchio e i prezzi al dettaglio sono fissati dalRacca A € 6 per ogni pacchetto sigillato a cinque grammi (0,18 once), che è appena al di sotto degli attuali livelli del mercato illegale (sebbene i prezzi saranno più elevati per le varietà più potenti più potenti). I prodotti commestibili con cannabis o altri prodotti infusi di cannabis non sono disponibili per la vendita al dettaglio.


In Africa:

In Africa, l'applicazione delle leggi sulla marijuana è inefficace. Se sei preso in possesso di questa sostanza, rischia di sottoporsi a gravi conseguenze, specialmente in Nigeria e Etiopia. Il Sudafrica è l'unico paese in cui il consumo di cannabis è sicuro rispetto ad altri paesi africani, ma non è ancora raccomandato.

Lesotho e Zimbabwe hanno legalizzato la cannabis per la cultura medica, mentre altri paesi hanno in programma di farlo. Tra questi paesi ci sono Marocco, Ghana, Egitto, Malawi e Kenya. In futuro, questi paesi hanno maggiori possibilità di depenalizzare la cannabis.

 

In Asia e Medio Oriente:

La cosa migliore da fare con la cannabis quando ti trovi in ​​queste regioni è evitare di muoverci alla fine. La cannabis è attualmente illegale in queste regioni, tranne in Corea del Sud, dove può essere utilizzata solo per scopi medici. Si dice anche che sarebbe legale in Corea del Nord, ma queste informazioni sono ancora contestate a causa della mancanza di accesso alle informazioni nel paese.

In Medio Oriente e in Asia, la maggior parte delle persone considera ancora il possesso della cannabis come un crimine grave, mentre altri non tengono assolutamente in considerazione. In alcuni paesi, come Singapore, Turchia, Corea, Arabia Saudita, Pakistan, Malesia e Giappone, non è affatto legale toccare la cannabis.

Puoi consumare cannabis in sicurezza in paesi come India, Laos e Cambogia. Inoltre, non dimenticare che gli stranieri non dovrebbero aspettarsi trattamenti preferenziali rispetto a quelli da cui beneficiano i locali. Se arrivi in ​​queste regioni, controlla lo stato particolare della cannabis nei paesi che visiti e rispetti le regole.

Può essere saggio lasciare la tua riserva a casa quando vai in Asia o in Medio Oriente, perché queste regioni sono sempre severamente contrari allo stabilimento nelle sue due forme (medico e ricreativo).

 Leggi sulla cannabis

Conclusione :

A differenza delle epoche precedenti, molte di queste regioni che possono sembrare molto ostili alla cannabis iniziano a considerare i vantaggi medici offerti dalla pianta. Sì, molti di questi paesi sono ancora conservativi, ma i giovani leggono e cercano i benefici della marijuana.

Al momento possono rimanere conservatori, ma gli esperti concordano sul fatto che il futuro della cannabis in queste regioni è brillante. I paesi del Nord America, dove la cannabis è ancora illegale a livello federale e legalizzata negli Stati, sono un buon esempio. A poco a poco, le persone diventano consapevoli del valore offerto dalla cannabis, che consente ai paesi e alle regioni di accettare e legalizzare la cannabis.

TI PIACERÀ

Quanto dura il ritiro THC?
10 August
Quanto dura il ritiro THC?
LEGGI L'ARTICOLO
CBD ed effetti collaterali: cosa sapere
09 August
CBD ed effetti collaterali: cosa sapere
LEGGI L'ARTICOLO
HHC: un cannabinoide più pericoloso di THC?
09 August
HHC: un cannabinoide più pericoloso di THC?
LEGGI L'ARTICOLO
CONSEGNA GRATUITA

Da 80 € Acquisto

72h.

avec l'option Chronospost

PAGAMENTO SICURO

Sécurité par 3D Secure

Coltivato in Svizzera

Distribution France & Europe

Non ci sono articoli nel tuo carrello.